Perché YouTube fa la differenza

Sfruttiamo Pigrizia

I video vengono visti più volentieri. Fa parte della natura umana essere pigri o meglio… il nostro cervello si è sviluppato nel corso di centinaia di migliaia di anni per “ottimizzare” le risorse, cioè per consumare il meno possibile nel processare le scelte o le risposte. Per questo probabilmente gli è più gradito vedere un video rispetto a leggere un articolo (e me lo dici in un articolo?!?!). Invece di lamentarci che il genere umano è un carciofo lesso sfruttiamo questa caratteristica, se hai un’attività sai che il cliente va assecondato. Questo non vuol dire piegarsi completamente ai suoi voleri senza provare a spostare l’asticella più in alto, significa solo che se capiamo il nostro cliente lui acquisterà di più da noi.

I nostri clienti, come i tuoi, sono umani e… gli umani sono pigri o meglio “ottimizzatori” 🙂

Informare Meglio

Un video consente di informare in modo molto più dettagliato e accurato. In un video è possibile far vedere dei processi lavorativi e spiegare visivamente come avvengono. In un video è possibile emozionare di più. In un video è possibile dire molte cose in poco tempo. Per questo è il nostro mezzo di comunicazione preferito. A proposito.. hai visto il nostro canale YouTube? Ancora no? vai subito >

Reputazione

Ogni piattaforma di comunicazione su cui vi affacciate può darvi dei punti in più nella tabella della reputazione dei vostri clienti, se la curate bene. Ma il video in particolar modo ancor di più perché tutti sanno quanto è difficile pianificare e realizzare un video. Creare contenuti validi per un articolo di blog, in sostanza, equivale a sapere scrivere. Creare un post Facebook o Instagram fatto bene non è semplice ma si tratta comunque di creare “solamente” un’immagine. Il video è tutto ciò messo insieme: testi, immagini, ritmo, voce, tono, colori, etc. etc.

Agli occhi dei vostri clienti la tua attività apparirà più grande se ha un canale YouTube curato bene.

Di cosa parlare?

Non c’è un argomento migliore di un altro. La sola regola che funziona per noi è mettersi nei panni dei tuoi clienti: usare parole comprensibili a loro e non tecnicismi per pavoneggiarsi ed elevarsi in modo snob; spiegare cose che possono interessargli invece che quelle che sono importanti per voi;

Conclusione

A noi è successo più volte di valutare un’azienda in base alla qualità del loro canale YouTube. Qualche esempio? Ci ha stupito in positivo Leroy Merlin perché pubblica molti video (in italiano e quindi immaginiamo in tutte le lingue in cui vende*) fatti bene.

Ci è capitato anche di fare confronti tra aziende concorrenti basando il nostro giudizio sempre sulla qualità del loro canale YouTube. Un esempio fra tutti è il canale YouTube del sistema con cui attualmente costruiamo le pagine web, Elementor, rispetto a quello che usavamo nei 10 anni precedenti cioè YooTheme. L’azienda dietro Elementor chiaramente punta molto su YouTube per la sua comunicazione e secondo noi è una scelta azzeccata perché il suo pubblico è composto da web-designer che passano sicuramente molto tempo su YouTube. Probabilmente chi lavora al computer apprezza poter mettere un video che spiega qualcosa mentre continua a lavorare, non può fare lo stesso con articoli di blog.

Ti è capitato mai di valutare un’azienda in base a quanto il suo canale YouTube era ricco e curato? Se si condividi con noi la tua esperienza!

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin

Indice

Fai una domanda su