Sito v.21 Aggiornamenti

Ecco il primo aggiornamento del 2021 sulle modifiche e migliorie apportate al nostro sito. Abbiamo da poco pubblicato la versione completamente nuova del nostro sito (leggi articolo >) ma ovviamente non ci fermiamo, eccoci qui con tante altre novità.

Corretti alcuni redirect che non funzionavano

Prima di pubblicare il nostro nuovo sito avevamo dovuto fare un grande lavoro per non perdere posizione SEO, cioè creare una serie di regole di re-indirizzamento dai vecchi URL ai nuovi. Ci eravamo concentrati soprattutto sulle pagine posizionate meglio su Google e più importanti per noi ma con la promessa di lavorare subito dopo anche a tutte le altre. Così a distanza di meno di 1 settimana dalla messa online del nostro nuovo sito abbiamo corretto tanti altri redirect. NOTA: ci erano sfuggiti alcune relativi alle categorie dei servizi e tutti quelli col suffisso AMP.

Corretto visibilità pagina 404

Diligentemente in questa nuova versione avevamo creato da subito la pagina 404 ma abbiamo commesso un grave errore e perciò non si vedeva. Pochi giorni dopo aver pubblicato il sito v.21 siamo andati a monitorare gli url che non venivano trovati, grazie allo strumento di RankMath (plugin per la SEO) 404 monitoring. Abbiamo cliccato su alcuni dei link per verificare la visualizzazione della pagina 404 e ci siamo accorti che non veniva mostrata. Abbiamo controllato il permalink della pagina e, in effetti, era 404-2, quando si vede un “-2” alla fine di un permalink significa che l’url desiderato è già stato occupato da un’altra pagina e di conseguenza WordPress aggiunge i suffissi “-2”, “-3”, etc. Una volta notato questo abbiamo fatto un po’ di ricerche su Google e abbiamo trovato il motivo. Avevamo creato una pagina normale e modificata con Elementor invece di usare la funzione dedicata di Elementor per creare le pagine 404. La funzione dedicata di Elementor evidentemente va a sovrascrivere la pagina di default 404 che è già prevista da WordPress mentre creando una pagina normale chi gli dice che quella dovrà avere la funzione di 404? L’errore, come al solito, era semplice… finché non lo abbiamo risolto.

Ps abbiamo capito come risolvere vedendo uno dei passaggi finali del video qui sotto (ecco perché avere un canale YouTube fatto bene ti rende vincente, leggi il nostro articolo >)

Aggiunto reCaptcha v3 ai form

reCaptcha è quello strumento che ti consente di intercettare e bloccare possibili spammer e bot che ti inviano tonnellate di email inutili o che consumano le risorse del tuo server ricaricando insistentemente una pagina, migliaia di volte al minuto anche. Per questo è uno strumento fondamentale che noi consigliamo a tutti i nostri clienti sui propri siti web. Ovviamente noi lo abbiamo sempre ma visto che da poco abbiamo ricostruito il nostro sito da capo ( leggi articolo >) abbiamo dovuto integrarlo di nuovo.

Se vuoi capire meglio cos’è il reCaptcha dai un’occhiata al video qui sotto, è in inglese ma ricorda che se non lo capisci puoi sempre attivare i sottotitoli in italiano.

Pagina contatti ottimizzata per mobile

Il sistema che noi utilizziamo per costruire le pagine web già prevede di default una ri-adattabilità per mobile molto ben fatta ma come diciamo sempre: “per ora, le macchine non possono sostituirci su tutto”. Noi spieghiamo sempre ai nostri clienti che ormai le visualizzazioni da smartphone superano quelle da computer e perciò bisogna controllare ogni pagina come si vede su mobile. La nostra pagina “contatti”, per esempio era leggermente lunga e siccome è una pagina semplice, fondamentale per ricevere richieste di lavoro, volevamo che entrasse tutta nella prima parte visibile di uno schermo dello smartphone, cioè senza necessità di scorrere in basso. Per questo motivo abbiamo trovato piccoli escamotage per scrivere le stesse cose in modo più sintetico.

La sezione “change-log” è diventata una categoria del blog

Nella versione precedente del nostro sito avevamo aggiunto una sezione speciale di contenuti chiamata “change-log” che è un termine tecnico per indicare una sorta di diario di bordo con tutte le modifiche/migliorie che vengono apportate. Avevamo deciso di creare questa sezione per tenere traccia di tutti gli interventi che facciamo costantemente sul nostro sito.
I motivi sono stati 2:

  • poter consultare modifiche passate perché a volte servono di nuovo o perché serve capire cosa ha smesso di funzionare e perché
  • far vedere ai nostri clienti quanta cura e quanto tempo sono necessari per avere un sito che ottiene risultati

Abbiamo deciso di trasformare questa sezione, che tecnicamente era stata costruita come un “custom post type”, in una categoria del nostro blog per seguire la logica di semplicità che abbiamo stabilito col nostro nuovo sito (leggi articolo >) e il principio che stiamo applicando di “meno plugin possibili” (leggi articolo >).

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin

Indice

Fai una domanda su