Tecniche di Stampa

Stampa Digitale

È un tipo di stampa realizzata con una stampante, di tipo laser, che sta un gradino subito sopra la stampante di casa, a getto d’inchiostro. Differenze principali con quella di casa (a parte il costo ovviamente ? )? Supporta dimensioni e spessori di carta e cartoncino superiori, è mooooolto più veloce, ha una stesura del colore mooooolto più omogenea e può far uscire un prodotto finito, compreso di piega e spillatura (come brochure o depliant).

Ideale per: biglietti da visita, depliant, volantini, brochure
Quantità conveniente (orientativa): da 1 a 500 pezzi

PRO

  • anche solo 1 pezzo

CONTRO

  • non conviene su alte quantità
  • la resa dei colori può variare

Stampa Tipografica

L’antenata delle attuali macchine ha dato vita a tutto il mondo della stampa ed è stata quindi una vera rivoluzione. Questa tecnica consiste nell’alimentare con inchiostri una matrice a rilievo (cliché) per poi imprimere il risultato sul foglio di carta o cartoncino. Oltre alla normale stampa si possono realizzare lavorazioni speciali come: foil a caldo (oro, argento, metallizzati); fustellatura (taglio a sagoma); perforazioni; etc;

Curiosità:
ha permesso di diffondere il sapere umano più velocemente

Ideale per: biglietti da visita, locandine, brochure, volantini
Quantità conveniente (orientativa): da 1.000 a 10.000 pezzi

PRO

  • economica
  • veloce
  • fedeltà dei colori

CONTRO

  • non puoi fare “prove”
  • non conviene per pochi pezzi

Stampa Plotter

Il plotter rientra sempre nelle stampanti digitali, la sua peculiarità è l’area di stampa molto grande. Un plotter può variare in larghezza (chiamata “luce”) ma in lunghezza può arrivare anche a svariati metri perché fondamentalmente stampa su un rullo che man mano si srotola.

Ideale per: cartografie, manifesti, roll-up, banner, adesivi
Quantità conveniente (orientativa): da 1 a 1.000 pezzi

PRO

  • grande area di stampa

CONTRO

  • tecnica lenta
  • più costoso di altre tecniche

Stampa Offset

L’offset è una tecnica che funziona mediante dei rulli sui quali è incisa la grafica che va riprodotta in stampa. Questi rulli sono situati dentro unità (di solito 4, una per ogni colore della quadricromia) vengono inchiostrati continuamente e quando il foglio di carta ci passa attraverso viene stampato. Di solito è un tipo di macchina che include già al suo interno tutto quello che serve per il taglio e la piega ed è esclusivamente utilizzata per alti quantitativi.

Ideale per: brochure, riviste, libri
Quantità conveniente (orientativa): da 20.000 pezzi in su

PRO

  • economica su alte quantità
  • fedeltà dei colori

CONTRO

  • non puoi fare “prove”
  • non puoi fare pochi pezzi

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin

Indice

Fai una domanda su